Eseguire i test di Symfony

Prima di inviare una patch, occorre eseguire tutti i test di Symfony, per assicurarsi di non aver rotto nulla.

PHPUnit

Per eseguire i test di Symfony, installare prima PHPUnit 3.7 o successivi.

Dipendenze (opzionali)

Per eseguire tutti i test, inclusi quelli che hanno dipendenze esterne, Symfony deve poterle scaricare. Per impostazione predefinita, sono auto-caricati dalla cartella vendor/ (vedere autoload.php.dist).

I test necessitano delle seguenti librerie di terze parti:

  • Doctrine
  • Swift Mailer
  • Twig
  • Monolog

Per installarle tutte, usare Composer:

Passo 1: installare Composer a livello globale

Passo 2: installare i venditori

$ composer install

Nota

Si noti che lo script ha bisogno di tempo per terminare.

Dopo l’installazione, si possono aggiornare i venditori alle loro ultime versioni, con il comando seguente:

$ composer --dev update

Esecuzione

Prima di tutto, aggiornare i venditori (vedere sopra).

Quindi, eseguire i test dalla cartella radice di Symfony, con il comando seguente:

$ phpunit

L’output dovrebbe mostrare OK. Altrimenti, occorre appurare quello che si è verificato e se i test sono rotti per colpa di una propria modifica.

Suggerimento

Se si vuole testare un singolo componente, scriverne il percorso dopo il comando phpunit, p.e.:

$ phpunit src/Symfony/Component/Finder/

Suggerimento

Eseguire i test prima di applicare le proprie modifiche, per assicurarsi che girino correttamente con la propria configurazione.

Copertura del codice

Se si aggiunge una nuova caratteristica, occorre anche verificare la copertura del codice, usando l’opzione coverage-html:

$ phpunit --coverage-html=cov/

Verificare la copertura del codice, aprendo la pagina generata cov/index.html in un browser.

Suggerimento

La copertura del codice funziona solo con XDebug abilitato e tutte le dipendenze installate.

Tabella dei contenuti

Argomento precedente

Problemi di sicurezza

Argomento successivo

Promessa di retrocompatibilità

Questa pagina